Una casa a prova di trasloco

Trasloco in vista?

Ecco qualche consiglio da seguire per non stressarsi troppo e fare un trasloco con ordine e rigore.

Sappiamo tutti che prima o poi, una volta o più di una, arriva. E quando arriva, c’è sempre la preoccupazione di non riuscire a fare tutto nei tempi, e di non riuscirsi ad organizzare nel migliore dei modi.

Ecco qualche consiglio che può esserti utile per organizzare al meglio il tuo trasloco.

Per prima cosa, fai mente locale e decidi da quale zona partire.
Sicuramente, non appena inizierai ad aprire armadi, cassetti e quant’altro, ti renderai conto di avere un sacco di cose assolutamente inutilizzate.
Ed è questo il primo punto su cui dovresti focalizzare la tua attenzione: approfitta di questo momento di rivoluzione per liberarti di tutte le cose di cui non hai bisogno.
Questo per due motivi: ottimizzare gli spazi nella nuova casa e lasciare più spazio alle cose che deciderai di tenere, riuscendo così ad organizzarle meglio.

La tua nuova casa com’è? Più grande o più piccola di quella precedente?
Hai spazi nuovi che non sai come sfruttare?
Hai completamente stravolto l’arredamento o utilizzerai lo stesso mobilio?

È importante fare mente locale: prenditi qualche tempo per capire quante cose dovrai portare nella casa nuova e le modalità.

Riuscirai da solo oppure dovrai appoggiarti a una ditta di traslochi?

Indipendentemente dalle modalità, la prima cosa che dovrai fare è avere a disposizione scatoloni, scotch e un pennarello, in modo tale da ricordarti il contenuto di ogni scatolone e la sua collocazione. Così facendo, quando sarà tutto pronto per essere trasportato, potrai già posizionare la tua scatola nel suo locale di riferimento e disporre le tue cose nel nuovo arredamento.

Cosa iniziare a inscatolare?

Parti dagli oggetti e dai corredi non di prima necessità, vale a dire, libri, soprammobili, corredi, insomma, tutto quello che abbellisce la tua casa e non ti serve per sopravvivere in quei giorni di transizione in cui sarai diviso tra una casa e l’altra.

Passa poi agli armadi e ai vestiti, dando priorità all’abbigliamento non della stagione corrente, quindi al cambio armadio, in modo tale che tu possa liberare di una grande parte di spazio a disposizione e riporlo nella nuova casa con coerenza e semplicità.

Arriviamo poi alla cucina: hai in previsione di fare tutto in poco tempo oppure la tempistica è più lunga?
Continuerai a mangiare a casa oppure hai deciso di optare per un’altra modalità?

Lo stesso discorso degli armadi vale anche per la cucina. Inizia a liberarti delle cose che sai non ti serviranno, tipo, le pentole doppie, oppure tutti i servizi di bicchieri, piatti tazzine che non utilizzi abitualmente e mantieni solo qualche accessorio che ti può servire per i bisogni di prima necessità.

Una volta “svuotata” dagli oggetti, passa ai mobili della tua casa.
Sei hai scelto dei mobili nuovi, è tutto più semplice.
Se devi portare i tuoi mobili invece, cerca di conservare tutte le viti e gli accessori utili in modo di essere già organizzato nel montaggio.

Una volta arrivato nella casa nuova, troverai forse un po’ di casino.
Ma niente paura, se ti sei organizzato al meglio, ci vorrà davvero poco tempo per riorganizzare le tue cose nel modo più corretto, coerente e funzionale.
Ti dovrai riabituare ma stai tranquillo, troverai sicuramente il tuo nuovo equilibrio nella nuova casa.